VALDISPERT
VALDISPERT - 24 ore con te!
Stampa questa pagina - Invia a un amico

Le tecniche di rilassamento

Per combattere ansia, stress e insonnia, oltre all’aiuto fitoterapico, di grande efficacia e di ottima tollerabilità per l’organismo, esistono molti semplici rimedi che chiunque può praticare nell’intimità della propria casa. Tra questi le tecniche di rilassamento richiedono uno sforzo limitato e possono essere utilizzate in qualsiasi momento.

Queste tecniche rappresentano una risposta naturale e fisiologica allo stress; il rilassamento viene definito come uno stato psicofisico nel quale l'individuo si sente sollevato dalla tensione. Raggiungere uno stato di rilassamento significa quindi essere in grado di controllare il livello di attivazione fisiologica, in modo tale da creare i presupposti per liberarsi dalla tensione.

Quando lo stress e l'ansia condizionano il normale funzionamento dell'organismo il rilassamento può essere utile al fine di ristabilire l'equilibrio. In oriente le tecniche di rilassamento sono conosciute e seguite da secoli: i maestri di yoga le praticavano come un aspetto fondamentale della loro disciplina; in occidente invece l'interesse per queste tecniche è stato scarso fino agli ultimi decenni, quando si è iniziato a considerare l'organismo come un sistema complesso costituito dall'interazione tra mente e corpo. Un contributo fondamentale allo studio del rilassamento e alla sua pratica terapeutica fu apportato dal professor
J. H. Schultz, il quale sviluppò un metodo chiamato Training Autogeno. Si tratta di uno stato di leggero trance autoindotto attraverso tecniche di autosuggestione e di respirazione controllata, il quale porta ad uno stato di rilassamento fisico e mentale. Dopo gli studi di Schultz, molti psicologi e medici hanno cominciato ad usare le tecniche di rilassamento in aggiunta alle terapie di tipo convenzionale.

Qualche consiglio pratico:





Shop